Giorgia

Ciao a tutti! Mi chiamo Giorgia e faccio la prof di Italiano e Storia in un Istituto Professionale Alberghiero di Biella. A cinquant'anni ho preso una importante decisione. Da Settembre partirò per il mio anno sabbatico di visita e studio attraverso il Sud America. Ci sono momenti nella vita in cui certe cose vanno proprio fatte. Questo è il mio. Seguitemi attraverso ilviaggiodigio.it Spero di darvi suggerimenti, idee, consigli e informazioni utili per i vostri viaggi o anche per i vostri sogni!

Il filo di Arianna 2021- n.3

John Singer Sargent (Firenze,1856 – Londra 1925) “Garofano, giglio, giglio, rosa”,1885-1886, Tate Gallery, Londra LANTERNE CINESI La luminescenza delle lanterne riscalda i volti delle due sorelline, che assomigliano tanto alla figlia del mio maestro di tennis e hanno capelli ed abiti carnali, polposi, di quella brillantezza che ti fa venire voglia di infilarci le dita

Il filo di Arianna 2021- n.2

Rembrandt. Era il 1600 e questo schizzo è di una modernità unica, l’immediatezza del tratto sanguigno, poche linee tracciate senza esitazione, trasmettono il senso di tre generazioni che avanzano insieme. Parola chiave: modernità. La bambina ha un’astronave in  testa. Chissà dove arriverà? ( Ci ha raccontato Marusca, nel gruppo del pomeriggio-sera, che si tratterebbe di

Il filo di Arianna 2021- n.1

IMPRESSIONI DALL’IMMAGINE Allegria, leggerezza, sospensione. Molti colori, molte sfere, tutto pieno. Atmosfera circense da caravanserraglio in aria, mentre a terra la gente è più assembrata, come un esercito in parata o una grande fiera. Scegli una persona, un animale o un oggetto in movimento e descrivilo nel modo piú particolareggiato possibile Ci sono questi due

Pensieri e parole n.7

MEMORIE DI SMARRIMENTI La prima cosa a cui penso è la sensazione di angoscia e smarrimento che provavo da bambina quando in auto dovevamo andare in qualche posto nuovo e dopo alcune curve in un paesaggio  sconosciuto, vedevo mio padre leggermente scombussolato che rivolgendosi a mia madre diceva: “Ecco, abbiamo sbagliato strada. Ci siamo persi.”

Pensieri e parole n.6

Impressioni immediate a partire dall´osservazione del dipinto di Hokusai Un giorno visiterò il Giappone e sarà come entrare in un altro mondo, in un’altra dimensione. So che all’inizio, ma anche durante e probabilmente alla fine sarà molto dura. Per noi latini resta sempre qualcosa di inafferrabile, di incomprensibile per una mente che cerca di non