Giorno 183

Chiedo alla guida: “È pericoloso camminare di notte da sole al Cuzco?”, risponde:” Il pericolo che corri è di innamorarti!”. Questo alla fine del tour. Cayme ha esordito in Plaza des Armas raccontando che l’etnia locale ha delle caratteristiche particolari: i bimbi nascono con tre macchie, una sulla fronte, una alla base del cranio e

Giorno 182

El Cuzco tra gli altri significati ha quello di “puma” e in una foto si capisce il motivo. Tra le altre cose oggi ho avuto un’emozione fortissima e chi ha conosciuto mia mamma capirà il perché. La guida ieri ci ha spiegato tante cose che più avanti racconterò. Ora aspetto di entrare allo spettacolo di

Nasca e Le Linee

Nel centro-sud del Perù, si trova questa città di circa 50.000 abitanti, in mezzo ad una zona deserica, dove è sempre estate. Rimango molto delusa arrivandoci: vengo letteralmente assalita da pseudotassisti che mi offrono passaggi, li devo sgridare come i miei alunni, e alla fine ne resta uno che mi porta all’hostal Nanasca. Anche questa

Giorno 181

El Cuzco è semplicemente meraviglioso!!!! Avrei da raccontare già per un libro intero e ho fatto tantissime foto tutte bellissime anche perché è venuto fuori il sole mentre facevo un super interessante Free walking tour durante il quale ho appreso tanti particolari. È forse la prima volta che, oltre a Buenos Aires, ho la sensazione

Giorno 180

Arrivata al Cuzco!!! Città veramente bellissima. Ho già fatto un sacco di foto ma stasera ne metto solo alcune. La casa è fantastica, un angolino di pace e tranquillità con una vista meravigliosa su tutta la città. Il centro è a due passi. Grazie al mio host Humberto ho programmato quasi tutte le attività delle

Giorno 179

Ultimo giorno a Nasca. Non posso dire che mi mancherà, anche se al mattino presto nonostante l’umidità faccio una lunga passeggiata che mi ricorda un pochino i miei allenamenti. Anche qui sono riuscita a prendere i miei ritmi e il giro serale in centro con le sue atmosfere alla Blade Runner senza pioggia ma con